Biochampagne.com: l’e-commerce di vini biologici, biodinamici e naturali

Coloro che vogliono condurre una vita che sia sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale, cercano di essere davvero molto responsabili per quanto riguarda la scelta degli alimenti e delle bevande da portare sulle loro tavole. Anche la scelta dei vini viene effettuata pensando al benessere dell’ambiente in cui viviamo, nonché ovviamente al nostro stesso benessere. Sì, perché scegliendo dei vini green, che non sono quindi possesso di dannose sostanze chimiche, non si fa certo solo un favore alla natura, ma anche all’organismo stesso che non ingerirà alcun elemento pericoloso. I vini green oggi disponibili in commercio sono davvero molto numerosi e possono essere suddivisi in tre diverse categorie: vini biologici, biodinamici e naturali.

Ma quali sono le differenze tra queste categorie di vini? Andiamo a scoprirle insieme:

  • Vino biologico. Il vino biologico è prodotto da uve coltivate in modo responsabile, senza l’utilizzo quindi di antiparassitari, concimi chimici e OGM. Non solo, anche il processo di vinificazione viene effettuato senza l’aggiunta di alcun tipo di sostanza chimica, come i solfiti ad esempio.

  • Vino biodinamico. Il vino biodinamcio deriva da uve che sono state coltivate senza l’utilizzo di alcun tipo di sostanza chimica, proprio come accade con il vino biologico. Non solo, solitamente infatti le coltivazioni biodinamiche riducono al minimo indispensabile anche l’utilizzo di qualsivoglia macchinario e prestano una grande attenzione alle fasi lunari e ad altri simili fenomeni naturali. Inoltre la coltivazione biodinamica prevede anche la preparazione di compost naturali in alcuni periodi dell’anno per aiutare le piante a crescere nel miglior modo possibile. La natura viene rispettata in modo ancora più intenso insomma con la produzione del vino biodinamico.

  • I vini naturali sono prodotti senza l’utilizzo di additivi chimici e altre sostanze potenzialmente dannose per la natura e per l’uomo, ma anche senza manipolazioni di alcun genere. Le vigne sono a bassa resa e vengono trattate esclusivamente con prodotti naturali, solo però se strettamente necessario. Anche la fermentazione e l’affinamento del vino vengono realizzati solo seguendo precisi disciplinari.

Fino a qualche tempo fa riuscire ad acquistare vini biologici, biodinamici e naturali era piuttosto difficile. Oggi invece per fortuna la cultura del vino green si è diffusa in modo sempre più intenso e fare questo acquisto sostenibile e responsabile non costituisce più un problema. Pensate che questi vini possono persino essere acquistati direttamente online in pochi click appena su portali specializzati, come Biochampagne.com ad esempio.

Ma, dirà qualcuno, vini di questa tipologia hanno sicuramente costi esagerati, soprattutto se si tratta di vini davvero di ottima qualità. Possiamo assicurarvi che non è affatto così. Prima di tutto infatti questo portale applica interessanti sconti sul prezzo di listino di questi vini, forte ovviamente proprio del potere del web. Inoltre Biochampagne.com ha tra i suoi obiettivi anche quello di andare alla ricerca di etichette che abbiano un costo equo, proprio per sdoganare lo champagne e i vini più pregiati dall’idea che siano acquisti adatti solo per le grandi occasioni, per riportare insomma i vini in assoluto più buoni e interessanti sulle tavole degli italiani ogni giorno.

Comments

comments